Archivio Pensieri   
 
Diciamo a noi stessi con la piena convinzione di dire la verità: anima mia, incomincia oggi ad operare il bene, ché nulla hai fatto fin qui. Facciamo sì che ci muoviamo alla presenza di Dio. Dio mi vede, ripetiamo spesso a noi stessi, e nell’atto ch’egli mi vede, mi giudica pure. Facciamo sì che egli non veda in noi se non sempre il solo bene.
“Dio ci giudica amandoci. Se accolgo il suo amore sono salvato, se lo rifiuto sono condannato, non da Lui, ma da me stesso, perché Dio non condanna, Lui solo ama e salva.”
Non chiedere consiglio a chi non conduce una vita Simile alla tua, anche se costui è molto saggio. Mostra iI tuoi pensieri a chi, quantunque illetterato ha esperienza delle cose, invece che a un grande filosofo che ragiona basandosi sulle sue speculazioni ma non ha esperienza concreta. L'esperienza è, non che l'uomo avvicini le cose scandagliando le cause di essa, ma che apprenda dal lungo trattare con esse la loro utilità o danno.
Abbiate devozione al vostro buon Angelo! Se vi troverete in qualche grave pericolo o di anima o di corpo, invocatelo ed lo vi assicuro che esso vi assisterà o vi libererà. San Giovanni Bosco
Il tempo è diviso in tre parti. L'amore si estende su tutte e tre, la speranza su una, la fede su due. La fede e la speranza hanno dei limiti, ma l'amore che unisce ciò che è oltre ogni fine e sempre in espansione, rimane attraverso le ere illimitate. Per questo la più grande realtà è l'amore.
Esercitate la carità, esercitatela con entusiasmo: non fatevi chiamare due volte, siate solleciti. Interrompete qualsiasi occupazione, anche santissima e volate in aiuto dei poveri.
Il dominio di sè, la mitezza, la castità, la solidità di carattere, la pazienza insieme alle altre virtù sono le armi date da Dio per resistere alle prove ed aiutarci nel combattimento spirituale. Addestrandoci in esse e mantenendoci pronti alla pugna, nessun contrasto, per quanto aspro, grave, devastatore e intollerabile ci apparirà invincibile. Chi non possiede saggezza, mai pensa che ogni vicissitudine è per condurci al bene; la prova, manifesta le nostre virtù e ci rende degni di essere coronati da Dio.
Quale uomo infatti è in grado di giudicare un altro uomo? Il mondo è pieno di di giudizi avventati. Colui del quale dovremmo disperare, ecco che all'improvviso si converte e diviene ottimo. Colui dal quale ci saremmo aspettati molto, ad un tratto si allontana dal bene e diventa pessimo.
La storia del nostro destino ha due fasi: una che trascorre ora in mezzo alle tentazioni ed alle sofferenze di questa vita, l'altra che sarà nella certezza e nella gioia eterna.
Madre Santa ed immacolata, non c'è gioia più vera, non c'è gioia più bella, di pronunciare il tuo nome Maria! Bellezza pura dell'anima, cuore che palpita di immenso amore, per te che sei il Fiore del Paradiso, a te si eleva il mio ringraziamento, in questo giorno e per Sempre.
La carità ha due oggetti: Dio e il prossimo. Dio amato per sé e sopra tutte le cose, oggetto primario; il prossimo amato in Dio, oggetto secondario. Tuttavia la carità con cui si ama Dio e la carità con cui si ama il prossimo non sono due virtù, ma una sola, perché l’amore di Dio e quello del prossimo si riferisce a Dio, per cui questi due amori, sono così intimamente congiunti che formano un solo amore.
Il cuore dell’uomo è simile ad un altare, ove arde perenne il fuoco dell’amore di Dio e del prossimo. Da questo altare devono muovere perennemente due correnti infiammate; una per salire al Cielo, l’altra per scendere al più piccolo dei nostri fratelli.
Vuoi essere un grande? Comincia con l’essere piccolo. Vuoi erigere un edificio che arrivi fino al cielo? Costruisci prima le fondamenta dell’umiltà. (Sant’Agostino)
La morte non fa paura, é il pensiero che ci turba, ma se ascoltiamo la voce dei nostri cari che già hanno preceduto il nostro arrivo in un mondo parallelo, ebbene,forse, fà piú paura la vita…..anzi fà, sicuramente, piú paura la vita.
Santo è quel cristiano che, conclusa la sua esistenza terrena è già alla presenza di Dio e – per dirla con le parole dell’apostolo Paolo - ha ricevuto “la corona della gloria”.
„Voglio ringraziarti, Signore, per il dono della vita. Ho letto da qualche parte che gli uomini sono angeli con un'ala soltanto: possono volare solo rimanendo abbracciati. A volte, nei momenti di confidenza, oso pensare, Signore, che anche Tu abbia un'ala soltanto; l'altra la tieni nascosta, forse per farmi capire che Tu non vuoi volare senza di me: per questo mi hai dato la vita, perché io fossi tuo compagno di volo. Insegnami, allora, a librarmi con Te, perché vivere non è trascinare la vita, non è strappare la vita, non è rosicchiare la vita. Vivere è abbandonarsi, come un gabbiano, all'ebrezza del vento; vivere è assaporare l'avventura della libertà; vivere è stendere l'ala, l'unica ala, con la fiducia di chi sa di avere nel volo un partner grande come Te.“ (don Tonino Bello)
„Non ci fidiamo più l'uno dell'altro. Vediamo agguati dappertutto. Il sospetto è divenuto organico nei rapporti col prossimo. Il terrore di essere ingannati ha preso il sopravvento sugli istinti di solidarietà che pure ci portiamo dentro. E il cuore se ne va a pezzi dietro i cancelli dei nostri recinti.“
Per mezzo della pazienza s’impara a vincere e superare se stesso. La pazienza è la salvaguardia ed il sostegno di tutte le virtù. La pazienza ci aiuta a fare il purgatorio in questo mondo e a metterci in stato, lasciando la terra, di essere ricevuti nel cielo e di essere coronati nella gloria.
Dio entrerà nell’anima nostra, se la trova sola ed isolata; sola, senz’altro pensiero che quello di adorarlo; sola, senz’altro affetto che quello di amarlo; sola, senz’altra volontà che quella che possa a Lui piacere.
La carità ha due oggetti: Dio e il prossimo. Dio amato per sé e sopra tutte le cose, oggetto primario; il prossimo amato in Dio, oggetto secondario. Tuttavia la carità con cui si ama Dio e la carità con cui si ama il prossimo non sono due virtù, ma una sola, perché l’amore di Dio e quello del prossimo si riferisce a Dio, per cui questi due amori, sono così intimamente congiunti che formano un solo amore.
Vi affannate tanto per il vostro avvenire e per quello dei vostri figli, ma il vostro futuro non sono gli ultimi giorni trascorsi in questo mondo, ma i primi istanti nell’altro. Vi sarete assicurati il vostro futuro e quello dei vostri figli, quando garantirete loro il paradiso. Dovete dare loro la vita e non c’è vita fuori di Cristo. Perciò offrite loro Cristo, ma se non vive in voi, sarà difficile donarlo ai vostri figli.
Il demonio bisogna disprezzarlo e non temerlo, poiché s. Agostino dice: «Il demonio è un formidabile gigante con chi lo teme, ed un fanciullo imbelle con chi lo disprezza». (Padre Pio)
La carità è la regina delle virtù. Come le perle sono tenute insieme dal filo, così le virtù dalla carità. E come, se si rompe il filo, le perle cadono; così, se viene meno la carità, le virtù si disperdono. (Padre Pio)
Abba Antonio, scrutando l’abisso dei giudizi di Dio, chiese: «Signore, come mai alcuni muoiono in giovane età, altri vecchissimi? E perché alcuni sono poveri e altri sono ricchi? E come mai degli ingiusti sono ricchi e dei giusti sono in miseria?». E giunse a lui una voce che disse: «Antonio, bada a te stesso. Questi giudizi spettano a Dio e non guadagni nulla a saperli».
Un tale interrogò abba Antonio. Gli disse: «Che cosa devo fare per piacere a Dio?». L’Anziano gli rispose: «Fa’ quello che io ti ordino: dovunque tu vada, tieni sempre Dio davanti ai tuoi occhi e qualunque cosa tu faccia, appoggiati sempre sulla testimonianza delle sante Scritture; in qualsiasi posto abiti, non andartene presto. Osserva questi tre precetti e sarai salvo».
È titolo più grande di gloria uccidere la guerra con la parola, anziché uccidere gli uomini con la spada, e procurare o mantenere la pace con la pace e non già con la guerra.
Vuoi essere un grande? Comincia con l’essere piccolo. Vuoi erigere un edificio che arrivi fino al cielo? Costruisci prima le fondamenta dell’umiltà.Meglio zoppicare sulla strada giusta che correre sulla strada sbagliata.
Come l’amore cresce dentro di te, così cresce la bellezza. Perché l’amore è la bellezza dell’anima.
“L'amore più forte e più puro non è quello che nasce dall'impressione, ma quello che discende dall'ammirazione.”
Nulla ti turbi, nulla ti spaventi. Tutto passa, solo Dio non cambia. La pazienza ottiene tutto. Chi ha Dio non manca di nulla: solo Dio basta! Il tuo desiderio sia vedere Dio, il tuo timore, perderlo, il tuo dolore, non possederlo, la tua gioia sia ciò che può portarti verso di lui e vivrai in una grande pace.

Pagine : 1234»